“Connessioni”, i progetti ammessi ai finanziamenti della Regione Siciliana

Con l’approvazione della graduatoria delle iniziative finanziabili e delle agevolazioni concedibili, prende sempre più forma il percorso avviato da “ConnessioniNuovi luoghi per l’innovazione“, la misura dell’assessorato delle Attività Produttive della Regione Siciliana che stanzia 5,6 milioni in favore delle imprese che intendono intraprendere un percorso di modernizzazione, sia nel modello di business sia nell’accesso a tecnologie avanzate. Gli obiettivi sono promuovere e sostenere l’imprenditorialità innovativa e stimolare lo scouting di soggetti e proposte innovative, anche attraverso l’adozione di tecnologie avanzate.

A fronte di 20 proposte progettuali arrivate, 10 sono state approvate e saranno finanziate. Vanno aggiunte all’elenco di quelle ritenute valide ulteriori due proposte, che tuttavia al momento sono state escluse per esaurimento di risorse. Di seguito l’elenco delle imprese inserite nella graduatoria delle iniziative finanziabili e delle agevolazioni concedibili, così come riportate dal decreto pubblicato dall’assessorato delle Attività Produttive:

  • Leonardo – Educazione Formazione Lavoro S.R.L.
  • Aitho S.R.L.
  • Xenia Progetti S.R.L.
  • EHT S.C.P.A.
  • Sispi – Sistema Palermo Innovazione S.P.A.
  • Laboratori Riuniti
  • Porta Felice S.R.L.
  • Lab Consul S.R.L.
  • TMP Group S.P.A.
  • K2 Innovazione S.R.L.

Le due operazioni non finanziabili per carenza di risorse, sono state presentate da Intellisync S.R.L. e Flazio S.R.L.. Le agevolazioni a fondo perduto sono pari al 65 per cento dell’investimento. Il contributo è erogato per realizzare o sviluppare luoghi di innovazione, fisici e virtuali, come incubatori, acceleratori, spazi di co-working, dedicati all’insediamento di nuove imprese e in grado di offrire supporto imprenditoriale, attività di networking, consulenze sul modello di business, accesso a servizi e tecnologie avanzate. L’avviso rientra nel pacchetto di misure “Competitività Sicilia“, varate dal governo Schifani per sostenere la crescita del sistema produttivo siciliano.

Leggi anche questi articoli