L’intelligenza artificiale di LinkedIn ti trova il lavoro ‘perfetto’, scopri come funziona

LinkedIn, il social network dedicato al mondo del lavoro, ha introdotto una nuova tecnologia basata sull’intelligenza artificiale (IA) per aiutare gli utenti a trovare un nuovo impiego.

Infatti, chi cerca una occupazione, potrà usufruire di consulenti creati con l’IA.

Nuovo chatbot di LinkedIn

Le nuove funzioni di IA generativa del social network comprendono un chatbot che aiuta gli utenti a riscrivere i loro curriculum e le lettere di presentazione.

Lo strumento valuta anche le qualifiche dei candidati per le posizioni lavorative pubblicate e fornisce informazioni su conferenze e corsi pubblicati su LinkedIn.

L’importanza dell’IA per LinkedIn

Nel 2023, LinkedIn ha aggiunto strumenti di IA per aiutare i reclutatori a trovare il candidato perfetto per le posizioni ricercate. Da segnalare, però, che queste nuove funzioni al momento sono disponibili solo in inglese e per gli utenti premium.

Il social media è di proprietà di Microsoft, una delle aziende leader nel settore software e hardware, che sta investendo molto denaro e tempo in OpenAI, la società che sta dietro a ChatGPT.

Chatbot addestrati da esperti

I chatbot sono creati a partire da corsi con formatori reali, tra cui Anil Gupta dell’Università del Maryland e Gemma Leigh Roberts, una psicologa e scrittrice riconosciuta nel mondo del lavoro, per aggiornare i loro contenuti. “Speriamo che tu possa trovare il lavoro più rilevante più rapidamente”, ha dichiarato Gyanda Sachdeva, vice presidente di LinkedIn.

L’IA entra nel mondo del lavoro

La funzione di redazione di curriculum e lettere di presentazione è stata molto richiesta dagli utenti di LinkedIn. “Ogni volta che fai domanda per un lavoro, avrai un curriculum e una lettera di presentazione diversi. E l’IA può aiutarti a farlo”, ha spiegato Sachdeva.

È ancora presto per conoscere l’impatto che queste nuove funzioni di IA avranno sull’utenza di questo social media. Rohan Rajiv, direttore della gestione dei prodotti di LinkedIn, ha assicurato che consentiranno ai reclutatori di trovare le “gemme nascoste” o candidati che hanno difficoltà a comunicare bene se stessi nel social media.

Questo contenuto è stato scritto da un utente della Community.  Il responsabile della pubblicazione è esclusivamente il suo autore. 

Leggi anche questi articoli