Sviluppo di sonde PET per l’immagine del recettore c-Met,

Il progetto di Giuseppe Floresta si concentra sulla ricerca e sviluppo di nuove tecnologie in chimica dei chelanti, con applicazioni nella diagnostica e terapia dei tumori. Gli agenti chelanti hanno applicazioni variegate, dalla rimozione selettiva di metalli dall’ambiente alla conversione/cattura dell’anidride carbonica e applicazioni farmaceutiche. La ricerca di Floresta si focalizza sulla creazione di sonde per la tomografia ad emissione di positroni (PET) e materiali con attività antibatterica. Un aspetto centrale del progetto è lo sviluppo di sonde PET per il rilevamento di un recettore chiamato c-Met, coinvolto nella crescita tumorale. Queste sonde sarebbero in grado di lavorare con diversi radioelementi, adattandosi a vari contesti ospedalieri e utilizzate sia per scopi diagnostici sia terapeutici. Il progetto prevede anche l’uso di atomi metallici per uccidere direttamente le cellule tumorali, offrendo un potenziale approccio terapeutico. La ricerca si propone di contribuire significativamente alla lotta contro i tumori e promuovere la creazione di un centro di eccellenza per la ricerca in medicina nucleare in Sicilia.

Connettiti al team di questo progetto, entra in

Vuoi contattare il team di questo progetto?